“Prendersi cura di sé”, il programma dell’iniziativa psico-sociale promossa dal Comune di Genzano

Velletri: La Festa delle Camelie

L’Assessorato Politiche Sociali e Scuola del Comune di Genzano di Roma promuove, presso Palazzo Sforza-Cesarini, una serie di incontri a sfondo psico-sociale aperti ai cittadini per sensibilizzare la popolazione sui temi del benessere. Il cartellone di incontri “Prendersi cura di sé, prendersi cura del sé” si inaugura con due appuntamenti a febbraio.  Grazie alla partecipazione di illustri relatori, l’11 e il 18 febbraio saranno approfonditi i temi, rispettivamente, dell’alimentazione e della gestione dello stress. 

 

cura di sè genzano Sabato 11 febbraio, dalle ore 10 alle 13 “Prendersi cura di sé attraverso l’alimentazione”

Il dott. Andrea De Cinti, biologo nutrizionista, relazionerà su: dieta e prevenzione: menù o stile di vita?; l’importanza dell’Educazione alimentare; il ruolo della ristorazione collettiva nell’Educazione alimentare (scuole, ospedali, uffici, ecc. ); scienza, pseudoscienza e bufale.  La dott.ssa Flavia Santarini, psicologa, offrirà spunti di riflessione su: influenza culturale dei mass media sull’alimentazione e sulla percezione dell’immagine corporea; alimentazione e cura di sé; alimentazione ed emozioni; indicatori psicopatologici di rischio. La dott.ssa Laura Laurenti, infermiera, si occuperà di descrivere uno stile di vita sano e approfondirà i benefici di una alimentazione a base vegetale e integrale. Parteciperanno anche il dott. Mirko Busto, deputato, ingegnere per l’ambiente e il territorio, che illustrerà la proposta di legge e gli effetti ambientali dell’alimentazione, e la dott.ssa Elena Fattori, biologa e Senatrice della Repubblica, che relazionerà su: ogm in medicina e alimentare; perché diciamo no agli ogm in alimentazione; le nuove biotech: luci e ombre. 

 

Sabato 18 febbraio, dalle ore 10 alle 13 “Prendersi cura di sé attraverso la gestione dello stress”

Le dottoresse Elita Di Salvo, psicologa e psicoterapeuta e Alida Leuti, couselor, relazioneranno su: come la Mindfulness può darci una mano; cosa vuol dire essere consapevoli; il potere dell’ascolto del corpo; la consapevolezza come strumenti di gestione di stress, dolore, sofferenza emotiva, ansia, panico, insonnia, disturbi dell’alimentazione e molto altro; le attitudini che predispongono naturalmente alla mindfulness; come portare la consapevolezza nella nostra quotidianità. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*