Riparazione i vetri dell’auto: quando serve e perché

Che differenza c’è fra una scheggia e una crepa? Cosa rovina i vetri della nostra autovettura? Quando è bene ricorrere a professionisti nel campo della riparazione vetri auto? Molti automobilisti si pongono quotidianamente queste domande preoccupandosi, in primis, della propria sicurezza alla guida. Generalmente i vetri delle macchine si scheggiano o si rompono  soprattutto a causa di sassi o di altro materiale proveniente dalle altre vetture in corsa, oppure si danneggiano a causa di pigne cadute dagli alberi o di oggetti ‘piovuti’ dalle finestre dei vari palazzi. Più difficilmente si scheggiano o danneggiano a causa delle intemperie.

riparare vetriE’ però caldamente sconsigliato buttare acqua bollente per scongelare i vetri durante i mesi più freddi. Lo stress termico subito dal parabrezza o dal lunotto posteriore potrebbe deformare il vetro e portarlo a scheggiarsi. Nonostante ci sia il bisogno di avere la disponibilità immediata del proprio mezzo di trasporto è sempre consigliato prendersi del tempo per togliere il ghiaccio sui vetri nel migliore dei modi, facendo estrema attenzione a non graffiarli.

Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, i vetri dell’auto si danneggiano soprattutto durante l’inverno e non sono, quindi, il sole o il grande caldo ad arrecare i danni maggiori. Altro nemico sono i tergicristalli. Se azionati nel momento sbagliato rischiano di graffiare i vetri e creare segni sul parabrezza che, a lungo andare, potrebbero disturbare il conducente. I vetri devono essere sempre ben puliti e i tergicristalli in ottimo stato.

Il vetro del parabrezza e il lunotto posteriore sono sicuramente parti importantissime nell’economia dell’autovettura. Avere il parabrezza scheggiato, ad esempio, causa un punto di debolezza in quella che è la struttura della superficie vetrata e rischia di compromettere l’ottima visibilità del guidatore.

Quando un graffio sul parabrezza inizia, per esempio, ad attirare lo sguardo del conducente è bene rivolgersi a dei professionisti per la sua riparazione. I problemi maggiori potrebbero verificarsi verso sera e durante la guida notturna. Le luci delle altre autovetture o l’illuminazione dei vari centri abitati potrebbero creare giochi in grado di stressare la vista del guidatore e compromettere la sua attenzione durante la marcia.

Schegge e crepe vanno sempre fatte controllare il prima possibile anche perché se sollecitata una piccola crepa potrebbe ingrandirsi in un batter d’occhio diventando un pericolo per la guida e rendendo necessaria la sostituzione di tutto il vetro. In generale il vetro potrebbe essere riparabile quando la scheggiatura è di dimensioni massime di una moneta da due euro, ma anche e soprattutto quando essa non interessa il campo visivo dell’autista. In tutti gli altri casi non si parla più di scheggiatura, ma di crepa ed il consiglio più utile è quello di sostituire il tutto recandosi da dei professionisti della riparazione vetri auto.

Discorso a parte riguarda, invece, la rottura dei finestrini dell’autoveicolo da parte di ladri o vandali. In questo non c’è alcun margine di scelta e bisogna solamente rivolgersi a ottimi professionisti per la sostituzione degli stessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*