La Boxe Latina prima in provincia e quinta nel Lazio!

Primi in provincia di Latina, quinti nel Lazio, 34esimi in Italia su oltre 2500 società. Sono i numeri della Boxe Latina nel 2016. Lo dice la classifica  stilata dalla  Federazione Pugilistica Italiana relativamente alle attività svolte e i risultati conseguiti nell’arco dell’anno precedente, che per la Boxe Latina è coinciso con il sessantennio dalla nascita.

 

boxe latinaL’FPI stila la classifica in base a cinque parametri di valutazione: partecipazione e organizzazione AOB, partecipazione e organizzazione Criterium, punti amatoriali. Nei primi due casi parliamo di tutte le competizioni – organizzate o alle quali si è preso parte e relativi risultati – che si sono svolte sotto la sigla AOB (Aiba Open Boxing), nella quale l’International Boxing Association (AIBA) racchiude tutti quei tornei un tempo considerati per “Dilettanti”, sia a livello nazionale che internazionale.

 

I Criterium, sono invece le prove agonistiche riservate al settore giovanile, anche in questo caso organizzate in casa propria e come partecipanti. Il quinto punto, il cuore popolare della disciplina, è il settore amatoriale, c cresce in proporzione lungo lo Stivale. In provincia il primo posto è assoluto in tutte le voci considerate, secondo la tradizione pugilistica pontina, che dal 1956 vuole la Boxe Latina società da cui è partito l’intero movimento territoriale.

 

Quanto ai Criterium e agli amatori, la Boxe Latina è però prima anche a livello regionale, quindi è la società che nel Lazio ha più curato da vicino la crescita del settore giovanile e diffuso la pratica tra coloro che praticano il pugilato per benessere e passione. Se il primo posto regionale nei Criterium è assoluto, per gli amatori è condiviso con altre quattro società (Arcesi, Tiberia, Boxing Gym e Italian Academy). Davanti alla Boxe Latina nel Lazio ci sono società che hanno portato i propri tesserati alla vittoria di titoli nazionali nella categoria dilettanti: Phoenix Gym, Boxing Arcesi, Team Boxe Roma XI e Lazio Pugilato.

 

“L’essere arrivati ad un passo dal quarto posto regionale – commenta il presidente Mirco Turrin – da una pare ci gratifica, ma dall’altra ci fa capire che si potrebbe fare ancora di meglio e che correggendo il tiro si possono eliminare errori che solo chi lavora con passione e intensità può commettere. Questo è un grande risultato, di tutte le componenti del nostro movimento, non solo di agonisti, ma di amatori e bambini che crescono nella nostra palestra, rinnovando ogni giorno la fiducia nella Boxe Latina. Ringrazio le famiglie dei più piccoli e tutti coloro che vivono questa società sentendosi a casa, grazie all’impagabile opera quotidiana di maestri, dirigenti, segretarie, addetti alla logistica, insomma uno staff eccellente!”

 

DAL RING

Domani sera impegni in esterna per la Boxe Latina, che di ritorno da Assisi in occasione delle votazioni per il rinnovo dei vertici FPI, farà tappa a Roma in via di Boccea, dove presso il locale Laghi del Salice, si svolgerà la serata del “I Trofeo Roma Nord, organizzato dalle società Bodymind  & Fight.Co.  Nei 64 kg Paolo “Pablito” Venerucci della Boxe Latina affronta Mohamed Ahmed Shaban della Boxing Arcesi, mentre negli 81 kg Giovanni Paolo “Rambo” Tafuri se la vedrà con Franco De Mita della Fight. Co. Il calendario prosegue  il 5 marzo, torneo di boxe competion a La Stazione della Birra a Morena, il 23 marzo probabile Criterium al Palaboxe “Città di Latina”, dove il 2 aprile si svolgerà il primo torneo di boxe competition organizzato dalla Boxe Latina.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*