Occhio alle truffe – Carabinieri scoprono truffatore 3.0 attivo sulla rete

Come nel film degli anni novanta, diretto da Nanni Loy “Pacco, doppio pacco e contropaccotto”, un imbroglione più o meno professionista, si arrangiava truffando il prossimo con il vantaggio però, ai tempi nostri, di sfruttare le nuove tecnologie. Il sistema è sempre quello del “pacco”, ossia della truffa ai danni del malcapitato di turno che una volta avveniva in strada e ora invece nella Rete. I Carabinieri della Stazione Roma Tor Pignattara lo hanno però smascherato.

 

truffe on lineNel film, due fratelli che tentano di acquistare sottobanco da venditori ambulanti due costose macchine fotografiche rubate, vengono paccheggiati tre volte in pochi minuti, ricevendo ogni volta dei mattoni in cambio di denaro. Il truffatore scoperto, 21enne dei Castelli Romani, agiva invece online, pubblicizzando su noti siti di annunci, la vendita a prezzo stracciato di I-Phone di ultima generazione. Ma dopo lo sconsigliato pagamento anticipato tramite una carta ricaricabile, al malcapitato di turno, invece del prezioso prodotto della Apple, inviava un “pacco”, contenente oggetti di poco valore quali calcolatrici o confezioni di fazzoletti di carta. Grazie ad una minuziosa indagine, i Carabinieri della Stazione di Roma Torpignattara hanno messo fine all’attività illecita del giovane truffatore.

 

Individuato anche il conto collegato alla carta ricaricabile dove si faceva accreditare il costo del desiderato I-Phone. Intervenuti presso la sua residenza, i Carabinieri lo hanno identificato e denunciato per il reato di truffa. Le indagini dei Carabinieri proseguono per accertare il numero preciso di vittime e per quantificare l’illecito profitto del giovane truffatore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*