Studenti e Carabinieri insieme tra i banchi: sottoscritto un accordo di formazione tra Arma e Luiss

Velletri: La Festa delle Camelie

Oggi presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri il Comandante Generale, Tullio del Sette, il Rettore dell’Università LUISS, Paola Severino e il Direttore Generale dell’Ateneo, Giovanni Lo Storto, hanno sottoscritto un accordo di convenzione per l’istituzione di un “Corso di Perfezionamento Universitario in Scienza della Sicurezza Interna e Esterna”.

 

master accordo carabinieri luiss studenti universitàL’accordo rientra nel quadro di sviluppo delle attività formative dell’Arma dei Carabinieri che, con la collaborazione della LUISS “Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli”, accrediteranno il Corso d’Istituto riservato alla formazione degli Ufficiali Superiori, come Corso di Perfezionamento Universitario in “Scienza della Sicurezza Interna ed Internazionale” con il riconoscimento dei relativi crediti universitari.

I Corsi si terranno presso la Scuola Ufficiali, già teatro di consolidati rapporti di collaborazione con la LUISS, tra cui le docenze di Diritto Penale ed altre iniziative culturali, tenute da professori con consolidata e riconosciuta esperienza nel settore di riferimento.

 

Si tratta di un importante progetto di formazione che costituisce un momento di ulteriore apertura dell’Arma al mondo accademico” – ha detto il Generale Del Sette – “Un’intesa prestigiosa che interessa l’Arma tutta, che si sente partecipe e onorata di questa collaborazione”. Nell’accordo è previsto – per la prima volta – che il Corso d’Istituto, momento fondamentale di crescita formativa e sviluppo nella carriera degli Ufficiali dell’Arma, nonché di perfezionamento della loro preparazione professionale e culturale per l’assolvimento delle funzioni dirigenziali e direttive, potrà essere frequentato anche da studenti in possesso di un titolo di studio universitario.

 

“L’accordo si inserisce in un percorso più ampio, intrapreso dalla LUISS, di promozione della legalità, intesa non come valore imposto e distante dalla coscienza del singolo, ma come una dimensione in cui riconoscersi individualmente e agire collettivamente”, ha commentato il Rettore dell’università Paola Severino. È prevista la partecipazione ad alcune attività formative del Corso di Perfezionamento Universitario, in qualità di uditori, di non meno di 15 studenti iscritti al corso di laurea in Giurisprudenza o al “Master School of Law”.

 

“L’intesa con l’Arma, simbolo di responsabilità e impegno sociale è un motivo di grande orgoglio per la nostra università, che vede nella contaminazione di esperienze differenti, la base della crescita etica e professionale degli studenti”, ha dichiarato il Direttore Generale dell’Ateneo Giovanni Lo Storto.

 

Il riconoscimento del corso in ambito universitario non comporterà modifiche ai programmi e consentirà l’acquisizione di 40 crediti formativi universitari utili per l’eventuale prosecuzione di iter universitari e significativi del riconoscimento universitario della valenza del corso.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*