Il bilancio di Trenitalia sul primo bimestre 2017: puntualità al 96% e 0,6% corse soppresse

Velletri: La Festa delle Camelie

Un indice di affidabilità (98,5%) su valori di assoluta eccellenza in ambito europeo, puntualità prossima al 92% e circa 70 viaggiatori su cento che si dichiarano soddisfatti del viaggio nel suo complesso. Sono i dati di sintesi  delle performance registrate da Trenitalia Regionale Lazio nel primo bimestre del 2017.

 

sciopero trenitalia mercoledì 8 marzoIl 98,5% delle corse programmate è partito regolarmente. Le cancellazioni si attestano infatti complessivamente all’1,5%, e soltanto allo 0,6 % per cause imputabili a Trenitalia.

 

La puntualità media sull’intera giornata è del 91,4%, e riguarda i treni giunti a destinazione in orario o comunque non oltre i cinque minuti. La media si attesta al 91,5% nella fascia oraria dei pendolari del mattino e all’ 89,8%in quella pomeridiana.

 

La statistica tiene conto di tutti i ritardi, qualunque ne sia la causa, e descrive quindi quanto realmente vissuto dai passeggeri. Se si tenessero invece in considerazione i soli ritardi imputabili a Trenitalia, la puntualità raggiungerebbe il 96,3% proseguendo un trend positivo che va avanti ininterrottamente da tre anni.

 

Il buon andamento delle performance registrato negli ultimi anni si riflette positivamente anche sul gradimento manifestato dai clienti. Le rilevazioni relative alle prime settimane del 2017 – condotte da una società demoscopica esterna al Gruppo FS attraverso una serie di interviste mirate – evidenziano infatti che il 69,8% dei passeggeri si dichiara soddisfatto del viaggio nel suo complesso: un dato in crescita di 1,9 punti rispetto allo stesso periodo del 2016.

 

Nel particolare l’indagine segnala, nel confronto 2017 vs 2016, un incremento di gradimento del 4,9 % alla voce “Permanenza a bordo treno”, con tutti i fattori che ne determinano il giudizio in deciso miglioramento: la pulizia (+6,6%), puntualità percepita (+6,7%), il livello complessivo di comfort offerto (+4,6%), security (+4,9%),  informazioni di bordo (+4,8 %).

 

·         1,5% di corse cancellate rispetto alle programmate, solo lo 0,6% per cause imputabili a Trenitalia

·         la puntualità reale, vissuta dal cliente, è al 91,4%, oltre il 96% se si considerano soltanto i ritardi imputabili a Trenitalia

·         soddisfatti del viaggio nel suo complesso il 69,8% degli intervistati (+1,9% vs 2016)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*