Libertas Genzano Pallavolo, una grande rimonta contro la vice capolista

Velletri: La Festa delle Camelie

Cinque set tiratissimi e la vice capolista del Campionato di Prima Divisione Maschile ha dovuto lasciare la vittoria ai padroni di casa della Libertas Genzano. Questo il responso del campo relativo al match della 14^ giornata disputato nella palestra Marchesi della cittadina dei Castelli Romani tra i locali e l’Atletico Cisterna, appunto, seconda in classifica nel girone. I biancazzurri di casa, inclusi in questa stagione nel raggruppamento del Comitato Provinciale di Latina, hanno saputo nella circostanza sovvertire il pronostico che li vedeva perdenti contro la seconda forza del Torneo, soffrire, stringere i denti, recuperare ed infine, nel quinto ed ultimo set, avere la meglio sugli antagonisti, guidati in panchina dal tecnico veliterno Adolfo Rondoni, fratello dell’indimenticato Roberto.

libertas genzano pallavolo
Carlo Dominizi

L’allenatore del Genzano, Carlo Dominizi ha dovuto nella circostanza fare a meno di alcuni elementi per motivi fisici ed è stato costretto a rimodellare la formazione, inventandosi, ad esempio, Gabriele Corsetti, normalmente opposto, nell’occasione nel ruolo di centrale, mosse che alla fine gli hanno dato ragione.

Primi due set a favore degli ospiti che sembravano confermare le previsioni della vigilia. I biancazzurri, che comunque se l’erano giocata anche nelle frazioni perdute, non demordevano e continuavano a dar battaglia sotto rete anche nel gioco numero tre. Quando però sembrava quasi tutto perduto ed anche in questo parziale il punteggio arrideva agli ospiti di Cisterna, capitan Vasile e compagni riuscivano a ribaltare punto su punto lo scenario ed ha porre seri problemi ai rivali di turno. Ne scaturiva una gara bella e spumeggiante, con notevoli spunti tecnici ed agonistici.

Allora il terzo e quarto set, anche questi sul filo dell’equilibrio, andavano ai ragazzi di casa e tutto era rimandato al tie-break. Nella frazione decisiva, i genzanesi sapevano gestire al meglio le emozioni e la stanchezza psico-fisica, giungendo per primi sul classico punto numero 15 che voleva significare la vittoria dell’incontro.

3-2 dunque, lo stesso risultato della partita di andata con il successo allora dell’Atletico Cisterna, nelle cui fila militano gli ex dello scorso anno Bianchi e Mastrella.

Quindi rivincita e legittima esultanza tra le file dei vincitori cui faceva da contrappunto la delusione degli atleti del Cisterna che per lunga parte del confronto avevano avuto la percezione della vittoria netta. Consueta scena di ogni finale di gara.

Questo successo rinfranca un po’ il morale della formazione della Libertas che in questa annata agonistica non sempre ha espresso in pieno le proprie potenzialità a causa di varie problematiche, soprattutto fisiche, incontrate nel cammino.

Domenica prossima la compagine del Genzano si reca a Sabaudia con il fermo intento di cogliere il bottino pieno e continuare il  trend positivo in  corso.

Danilo Mancini

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*