L’estate è alle porte: il Comune di Colonna si prepara a combattere la zanzara tigre

Velletri: La Festa delle Camelie

Il Sindaco del Comune di Colonna ha disposto, con Ordinanza Sindacale n. 2/2016, i provvedimenti per la prevenzione ed il controllo dell’infestazione da zanzara tigre nel territorio comunale.

ZANZARA TIGRE COLONNAL’Ordinanza contiene disposizioni per prevenire la diffusione della zanzara tigre. Questi i principali provvedimenti obbligatori per tutti i cittadini e per tutti i soggetti pubblici e privati, in vigore nel periodo compreso dal mese di marzo al mese di novembre, finalizzati ad impedire la proliferazione del fenomeno:

  • non abbandonare oggetti e contenitori, in spazi aperti pubblici e privati, atti a favorire la raccolta di acqua;
  •  svuotare, lavare e/o capovolgere (se non utilizzati) contenitori di uso comune, quali sottovasi, piccoli abbeveratoi per animali domestici, innaffiatoi e simili, evitando di immettere queste acque nei tombini;
  • coprire i contenitori d’acqua inamovibili ( es. vasche di cemento, bidoni e fusti per l’irrigazione degli orti, ecc, ecc. );
  • sostituire frequentemente l’acqua nei contenitori di fiori nei cimiteri e per i fiori finti riempire i contenitori di sabbia o sassi;  provvedere nel caso di fontane ornamentale, laghetti artificiali e simili, all’eventuale introduzione nelle stesse, di pesci larvivori ( pesci rossi, gambusie, ecc. );
  •  evitare ristagni d’acqua nei campi incolti e nei giardini e di provvedere a tenere bassa l’erba e ad eliminare le sterpaglie;  mantenere in perfetta efficienza le grondaie per evitare eventuali ristagni d’acqua;
  • pulire bene i vasi prima di portarli all’interno per i periodi freddi o prima di esporli all’esterno;
  • mantenere in perfetta efficienza i tombini presenti nei giardini, nei cortili e negli spazi condominiali;
  • trattare le acque dei tombini, griglie di scarico e pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, utilizzando specifici prodotti larvicidi. Si consiglia l’uso di prodotti larvicidi biologici a base di Bacillus thuringiensis e di inibitori della crescita che impediscono lo sviluppo delle larve. Tale trattamento deve essere ripetuto ad ogni precipitazione atmosferica ed in caso di assenze prolungate. La presenza in un’area di densità elevate di adulti di zanzara tigre sta a indicare la mancata applicazione delle norme di prevenzione. Deve, quindi, essere localizzata la presenza di focolai di riproduzione dell’insetto ed eliminati. È del tutto inutile eseguire a scopo preventivo trattamenti delle aree verdi con prodotti ad azione adulticida.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*