L’Emissario del Lago di Nemi approda a “Buongiorno Regione”

È andato in onda mercoledì 15 marzo 2017 il servizio realizzato da RAI TRE, all’interno dell’Emissario del lago di Nemi, per il programma “Buongiorno Regione Lazio”.

nemi buongiorno regioneUn luogo affascinante e misterioso, in cui archeologia storia e natura si fondono, un’opera maestosa di ingegneria idraulica antica, basti pensare che si sviluppa per ben 1.653 m, con un dislivello tra l’entrata e l’uscita di circa 13 m, collegando il lago di Nemi alla piana di Ariccia. Si pensa risalga al IV sec. a.C., la storia della realizzazione dell’emissario si intreccia con il culto di Diana. Quando gli Aricini decisero di costruire il tempio a ridosso delle rive del lago, nacque l’esigenza di rendere stabile il livello delle acque e bonificare la zona pianeggiante, resa estremamente paludosa dalla portata del lago, di molto superiore rispetto a quella odierna.

Il condotto segue un percorso che conduce ad una galleria rettilinea molto ampia, sono visibili alcuni pozzi verticali utilizzati per l’areazione e la manutenzione, come in altre simili opere romane successive, e si possono anche notare alcune diramazioni e deviazioni. Nel 1927-28, in occasione del recupero delle navi romane, vennero effettuati imponenti lavori di restauro per far si che l’emissario potesse essere utilizzato per lo svuotamento parziale del bacino, lavori che lo hanno reso ancora ad oggi praticabile.    

L’escursione speleo-archeologica è stata effettuata come sempre dai Guardiaparco del Parco regionale dei Castelli Romani, che hanno accompagnato la troupe della RAI alla scoperta di questo tesoro nascosto nel territorio dell’area protetta.

Ente Parco Castelli Romani

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*