Oltre 150 partecipanti a Ciampino per la giornata sull’omicidio stradale

Velletri: La Festa delle Camelie

Si è svolta a Ciampino la giornata di studio e formazione sul tema dell’omicidio stradale, organizzata dal Comando della Polizia Locale in collaborazione con l’associazione Vigili Urbani dei castelli romani, monti prenestini e lepini.

polizia locale ciampinoParticolarmente apprezzata dagli oltre 150 tra ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria presenti, la giornata ha visto l’intervento del del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, Dott. Giuseppe Travaglini, illustrare le procedure normative da intraprendere nei casi di incidenti con feriti gravi o gravissimi o con esito mortale.

In particolare, il Dott. Travaglini ha posto l’attenzione sui problemi operativi dell’attività di polizia giudiziaria, a seguito di un incidente stradale con conseguenze mortali o lesioni gravi o gravissime, legati alla territorialità della funzione investigativa. Il tutto dopo avere, comunque, posto l’accento sulle principali questioni tematiche della L. 41/2016, ad un anno dalla sua entrata in vigore.

Nel corso della giornata di formazione, di particolare rilievo, inoltre, l’intervento del dott.Carlo Esposito, tirocinante presso la Procura di Velletri, che dopo avere trattato la tematica relativa all’elemento psicologico del reato di omicidio stradale e lesioni personali stradali, ha affrontato l’attuale orientamento della dottrina e della giurisprudenza con riguardo ai prelievi coattivi di liquidi biologici.

La seconda parte della giornata è stata dedicata al confronto tra i rappresentanti di 32 tra Comandi di polizia locale delle province di Roma e Latina, della Tenenza dei Carabinieri di Ciampino presente per l’occasione il Comandante M.llo A. S. Ups.  Antonio Blaconà, della Polizia Stradale di Albano presente il Comandante Isp. Capo Claudio Marrese  e della Polizia di Stato di Marino presente il Sost. Comm. Abbatini Domenico.

Diversi agenti ed ufficiali hanno sottoposto dubbi procedurali e casi pratici, esaminati poi tutti insieme, specie in materia di arresto facoltativo ed obbligatorio, rifiuto di sottoporsi agli accertamenti in materia di sostanze stupefacenti ed alcolemici nonché la  documentazione da inserire nelle informative di reato.

I lavori sono stati moderati dal Comandante della Polizia Locale di Ciampino, avv. Roberto Antonelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*