Eccidio Fosse Ardeatine; il Sindaco di Genzano: “Ricordare significa difendere la nostra libertà”

Oggi ricorre il 73esimo anniversario dell’eccidio delle fosse Ardeatine, atto vile di ritorsione nazista commesso nel vano tentativo di indebolire il movimento di liberazione e la lotta partigiana. Una ferita profonda, che dobbiamo sempre tenere a mente perché ricordare significa difendere la nostra libertà. 

genzano fosse ardeatineSotto i colpi dei militari tedeschi caddero 335 prigionieri, tra i quali vogliamo ricordare in particolare i nostri concittadini Bruno Annarimi, Vittorio Buttaroni, Roberto Lordi, Ettore Ronconi, Ivano Scarioli, Sebastiano Silvestri. 

Dobbiamo affrontare le pagine della nostra storia con lo spirito di testimoni interessati, per mantenere sempre vivo il filo della memoria e lottare ogni giorno per la tutela della democrazia“. 

È quanto afferma il sindaco di Genzano di Roma, Daniele Lorenzon, in occasione del 73esimo anniversario dell’eccidio delle fosse Ardeatine, durante la cerimonia svoltasi a Roma. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*