A Rocca di Papa iniziano le operazioni di monitoraggio del gas radon

A Rocca di Papa ieri mattina sono iniziate le operazioni di monitoraggio del gas radon presso l’Istituto Comprensivo Leonida Montanari. A coordinarle è il geologo Alessandro Bianchi, unitamente ai colleghi del Dipartimento di Scienze dell’Università di Roma Tre.

rocca di papa analisi aria suolo“L’iniziativa del Prof. Bianchi si è ben inserita in un progetto più ampio di monitoraggio da parte dell’Amministrazione – dichiara Veronica Cimino, assessore all’ambiente – che l’ha quindi accolta con entusiasmo e spirito di collaborazione. Ringrazio il professore e l’ateneo nella figura della Prof.ssa Tuccimei, docente di Biochimica, poiché stanno offrendo la loro competenza tecnica a favore del nostro territorio, sensibile al rischio radon.”
Oltre al rilevamento del radon presente nell’aria, il progetto comprende anche la misurazione della permeabilità del suolo al radon e della presenza di anidride carbonica e idrogeno solforato. Il tutto farà parte di una tesi di laurea. Il monitoraggio è stato prontamente autorizzato da Giovanni Torroni, dirigente scolastico dell’istituto. Le analisi verranno condotte dall’ENEA (l’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile), ente prestigioso e riconosciuto nell’ambito scientifico internazionale.

“Già dalla prossima settimana – continua l’assessore Cimino – saranno posizionati, in tutti i locali interrati e seminterrati degli edifici comunali, i dispositivi per effettuare la rilevazione del radon. Il monitoraggio si protrarrà per 12 mesi, ovvero un periodo di tempo congruo a ottenere dei dati utili e affidabili, in linea con la normativa vigente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*