Abusivismo edilizio: un’assemblea pubblica con i cittadini di Rocca di Papa

Venerdì 24 marzo, si è tenuto il Consiglio Comunale nel quale è stato affrontato il tema dell’abusivismo edilizio. Nelle sue comunicazioni, il sindaco e l’assessore all’urbanistica hanno chiarito alcuni aspetti relativi all’argomento. Presenti decine di cittadini, che hanno gremito l’aula consiliare, con i quali l’Amministrazione si è fermata per alcune ore per dialogare apertamente.

rocca papa abusivismo consiglio“L’abusivismo edilizio è un problema complicato – afferma il sindaco Emanuele Crestini perché da una parte c’è la legge, che va rispettata. Dall’altra c’è quella che è diventata un’emergenza sociale che riguarda molte persone. Per trovare una soluzione, siamo andati, l’assessore all’urbanistica ed io, personalmente più volte in Regione. Insieme ai rappresentanti di altri comuni abbiamo posto quesiti simili. Perché il problema dell’abusivismo edilizio non riguarda solo Rocca di Papa. A oggi, tutti gli incontri che abbiamo avuto, in Regione, alla Comunità Montana e con gli altri sindaci non hanno portato soluzioni definitive e soprattutto praticabili.”

“Non posso dare assicurazioni a chi abita in una casa abusiva – continua il primo cittadino – ma certo mi pare irrealistico ipotizzare una demolizione generalizzata degli abusi. Irrealistico e socialmente impossibile. Questo però non significa, d’altro canto che possiamo pensare di saltare a piè pari la legge. Le nostre proposte sono quindi di ricercare una soluzione che deve essere necessariamente sovracomunale, che riguardi un bacino ampio, in cui sono compresi anche i comuni limitrofi. Una soluzione che deve essere concordata politicamente, anche modificando qualche legge, se necessario. A questo proposito vorrei istituire una commissione che formuli le richieste da avanzare alla Regione e d’altra parte incaricare gli uffici comunali di riperimetrare le zone abusive in base alla tipologia degli abusi stessi. A questa commissione vorrei che partecipino anche i cittadini. Il nostro destino lo dobbiamo decidere tutti insieme.”
 
Dopo aver illustrato una panoramica generale sul tema dell’abusivismo a Rocca di Papa, l’assessore Veronica Giannone ha dichiarato che “le motivazioni che hanno portato a questo fenomeno sono da imputarsi non solo a chi ha commesso l’abuso, ma spesso alle politiche comunali, regionali e nazionali che nel corso degli anni hanno affrontato il problema con palesi contraddizioni, mentre la situazione diventava sempre più grave. Oggi, per risolvere questo problema, bisogna mettere in campo una forte iniziativa politica. Per questo, abbiamo già stipulato un protocollo d’intesa con la Comunità Montana, grazie alla quale potremo avanzare richieste alla Regione con maggiore incisività.”
 
“La riperimetrazione dei nuclei abusivi – prosegue Giannone – è un’azione necessaria per aggiornare i dati obsoleti che abbiamo in Comune e definire la concreta e reale situazione attuale sul nostro territorio. Sottolineo che questo intervento era già presente nel nostro programma elettorale.”

Infine, dopo la conclusione del Consiglio Comunale, il sindaco ha invitato tutti i presenti a rimanere in aula e dibattere apertamente del tema. Dal dialogo con i cittadini, è emerso l’impegno delle due parti a stabilire un calendario di incontri periodici da definire, in cui aggiornarsi e confrontarsi periodicamente in merito agli sviluppi della situazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*