Kick Boxing, Albano Laziale brilla di campioni!

Domenica 2 aprile si è svolta  l’ultima fase  del campionato italiano i.c.o  in tutte le sue discipline: kickboxing, thai-box, pugilato, mma,  tutto si è svolto con grande entusiasmo e grinta agonistica da parte di tutti gli atleti, che dopo aver partecipato a regionali ed interregionali accedevano alla giornata più importante: la giornata in cui si assegnano i cinturoni!

kick boxing albalonga albano lazialeErano piu di 230  i finalisti provenienti da tutta Italia: presenti Lazio , Abruzzo, Toscana, Emilia Romagna,  Marche , Sardegna, Puglia e Sicilia. Tutto si è svolto nella struttura sportiva Danilobox di Ariccia che con il suo restyling è diventata ancora più accogliente per atleti e accompagnatori, dimostrando di essere al altezza nel organizzazione di eventi come questo anche con la presenza di un pubblico davvero esorbitante.

Come sempre è stata magistrale l’organizzazione del presidente i.c.o. Alessandro Cecchini che con i suoi collaboratori è riuscito in un compito davvero difficile.  E in tutta questa magica cornice c’era anche la Kickboxing Albalonga, rappresentante della polisportiva del Comune di Albano Laziale, che con i suoi atleti Pacetti Christian cat.72kg e, Di traglia Davide cat.78 kg si aggiudica due titoli italiani e relativi cinturoni di campione italiano.

I ragazzi del maestro Pucci Fabio dopo aver partecipato a tutte le fasi regionali e interregionali, concludono il campionato con il raggiungimento dell’ obiettivo preposto a inizio stagione, coronando il loro sogno, che alla fine è il sogno di ogni atleta che partecipa a queste competizioni: vincere il cinturone!

Ma giusto il tempo di festeggiare e si ritornerà subito ad allenarsi dato che il prossimo evento sarà il 14 maggio con il trofeo golden dragon. Ci dice il maestro Pucci Fabio: “Per chi volesse unirsi a noi, e festeggiare la vittoria dei due cinturoni vi aspettiamo tutti nella “PALESTRA IRON MUSCLE”in via Puccini 72 ad albano laziale, per informazioni kickboxing.albalonga@alice.it”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*