Roma, maxi-offensiva dei Carabinieri contro i borseggiatori; dieci arresti in poche ore

Una nuova, massiccia, offensiva dei Carabinieri di Roma è scattata nel week end per arginare l’annoso fenomeno dei borseggi, non solo a bordo dei mezzi pubblici della Capitale, ma anche in esercizi commerciali, locali e mercati rionali.

roma controlli carabinieri arrestiIn poche ore sono finiti in manette 10 “manolesta”, sorpresi in flagranza di reato dalle decine di pattuglie in abiti civili messe in campo dai Carabinieri. A finire in manette, in particolare, sono state 5 donne, 4 uomini e una ragazzina di 17 anni di varie nazionalità (4 cittadini romeni, 3 nomadi di origini slave, 1 cittadino algerino, 1 cittadino tunisino e una ragazza bulgara) tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti penali.

La più giovane del gruppo di borseggiatori è una 17enne proveniente dal campo nomadi di Castel Romano, sorpresa dai Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo dopo aver rubato il portafogli ad un turista tedesco nella fermata della metropolitana “Termini”.il cittadino tunisino di 50 anni

Il cittadino tunisino, invece, è stato bloccato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante in via Gioberti dove aveva rubato un telefono cellulare ad un cliente di un ristorante indiano.

Poco dopo, i Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno arrestato una cittadina romena di 42 anni che era riuscita ad impossessarsi del portafogli di un avventore del mercato “Tiburtino III”.

A bordo del tram nr. 8 che stava percorrendo viale Trastevere, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno ammanettato una nomade di 29 anni, proveniente dall’insediamento di Castel Romano, che aveva tentato di sfilare dalle tasche di un turista straniero un portafogli.

Un 48enne algerino è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina sulla banchina della fermata “Repubblica” della metropolitana mentre stava afferrando il portafogli di un turista filippino in attesa della metropolitana: gli stessi militari, pochi minuti dopo, hanno “pizzicato” una ragazzina bulgara di 23 anni che era riuscita ad impossessarsi del portafogli di una ragazza che stava guardando le offerte di un grande negozio di abbigliamento di via del Corso.

Un nomade 36enne di origini serbe è stato bloccato dai Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia in via Cesare Battisti: l’uomo mentre si trovava a bordo del bus ATAC linea “40”, approfittando della ressa presente nel mezzo pubblico, aveva rubato il portafogli ad una ragazza di Subiaco proprio sotto gli occhi dei militari.

Infine, due donne di 32 e 33 anni, in compagnia di un loro complice connazionale di 41 anni, sono stati ammanettati congiuntamente dai Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia e della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina in piazza di Trevi, dove avevano approfittato della distrazione di un turista britannico di fronte alla bellezza della Fontana di Trevi per rubargli il portafogli.

In tutti i casi la refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Tutti i borseggiatori sono, ora, trattenuti in varie caserme dell’Arma di Roma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*