La Penitenziaria di Velletri sventa tentativo di evasione dal carcere

Nella mattinata del 10.05.2017 un detenuto Italiano ristretto nel penitenziario di Velletri ha cercato di evadere dal carcere nascondendosi dietro un bidone della spazzatura.

carcere proteste sappeIl detenuto aveva chiesto all’ Agente di sezione di recarsi al passeggio per avere diritto all’ ora d’ aria, appena raggiunto il passeggio il detenuto approfittava dell’ assenza dell’ Agente – chiamato dagli altri detenuti ristretti nel reparto per soddisfare le loro richieste – per scavalcare il muro dei passeggi con un lenzuolo per poi nascondersi dietro i bidoni della spazzatura situati nella area agricola.

Grazie all’ occhio vigile dell’ Agente N.G. che ha dato l’ allarme e bloccato il detenuto conducendolo negli uffici della matricola del carcere.  A darne notizia è il Sindacalista dell’ Ugl Polizia Penitenziaria Carmine Olanda che si congratula ancora una volta con gli Agenti di Polizia Penitenziaria di Velletri, in particolar modo con l’ Agente N. G. per avere sventato l’ evasione.

Sono anni – commenta il sindacalista – che denunciamo la forte carenza di personale di Polizia Penitenziaria, non possiamo più accettare di ricoprire più posti di servizio contemporaneamente. Ieri sera – continua Olanda – il collega che oggi si trovava in servizio nella sezione del detenuto che a cercato di evadere, ha sventato lo spaccio di 170 pasticche di Subutex nel penitenziario. Le pasticche erano ben nascoste in un magazzino e custodite da un detenuto lavorante. Ci Auguriamo – conclude il sindacalista – che l’ Amministrazione e le Autorità competenti inviino immediatamente nuovi Agenti e soprattutto quando succedono queste cose che non trovassero altrove il capro espiatorio a cui dare la colpa”   

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*