Cucciolo di volpe consegnato all’Ente Parco

Questo cucciolo di volpe è stato portato da due ragazze all’Ente Parco, condotto poi presso il Centro di Recupero della Fauna Selvatica “Il Nostro Regno Degli Animali”.
In questo caso la volpe si trovava in una zona abitata, in prossimità del bosco, quindi in una situazione di potenziale pericolo; tuttavia non sempre gli animali selvatici apparentemente indifesi hanno bisogno dell’aiuto dell’uomo, prelevarli dal loro habitat naturale a volte può fare più male che bene.
Parco volpeI cuccioli spesso abbandonano la loro tana di propria iniziativa per effettuare le prime incursioni sul territorio e la madre non è sempre nei dintorni perché in cerca di cibo. Nella maggior parte dei casi, chi raccoglie un piccolo di animale selvatico e lo porta a casa, non solo compie inconsapevolmente un’azione inutile e illegale, ma arreca un danno all’animale stesso. Il piccolo che potrebbe sembrare bisognoso d’aiuto, magari è sano e la sua sopravvivenza viene messa in pericolo, proprio dal nostro intervento. Laddove anche riuscissimo ad allevarlo, la sua reintroduzione in natura comporterebbe un ulteriore rischio, in quanto l’animale difficilmente riuscirebbe ad adattarsi nuovamente.

Cogliamo l’occasione per ricordare che quando si incontra un piccolo, di qualsiasi specie esso sia, è buona norma non toccarlo; nel caso in cui l’animale si trovi in una posizione pericolosa per la sua incolumità (ad es. in mezzo ad una strada) si può provare a spostarlo e metterlo in sicurezza, tenendo però sempre a mente che, se lo maneggiamo troppo, la mamma sentirà il nostro odore e non riconoscerà più il suo cucciolo. Se invece l’animale è ferito è meglio contattare immediatamente gli Enti e le Associazioni che si occupano di fauna selvatica.
Come comportarsi in caso di ritrovamento di cuccioli di animali selvatici
S.O.S. animali selvatici in difficoltà

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*