Bilancio positivo per il corso di formazione qualificata Protection Network ad Albano

Si è concluso il ciclo di corsi di formazione qualificati all’interno del progetto Protection Network. Le giornate formative, partite a marzo, si sono concluse giovedì 15 giugno. Protection Network, coordinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Albano Laziale, ha l’obiettivo di promuovere interventi di prevenzione e contrasto nei casi di maltrattamento e abuso su minori e donne. Il ciclo di lezioni hanno ricalcato le finalità del protocollo, di cui il Comune di Albano Laziale è capofila, sottoscritto dalle Forze dell’Ordine, dal Tribunale e dalla Procura della Repubblica di Velletri, dal Tribunale dei Minori di Roma, dall’Asl Rm 6 e riconosciuto dalla Regione Lazio come “best practice” da promuovere e diffondere in altri territori regionali.

network protection asl albano bilancio positivoIl Consigliere comunale Gabriele Sepio ha commentato: «Il modello Protection Network rappresenta un grande salto di qualità per i servizi alla persona che nella rete possono trovare occasione di confronto e di sviluppo di nuove modalità operative in grado offrire risposte concrete al fenomeno della violenza sui minori e sulle donne». Alle parole del Consigliere Sepio hanno fatto seguito quelle del Sindaco Nicola Marini: «Con Protection Network ci troviamo di fronte ad una rete per prevenire e contrastare la violenza contro donne e minori. Grazie alla Regione Lazio, alla Asl, alle Forze dell’ordine, al Tribunale Ordinario e dei Minori, al Tribunale e alla Procura di Velletri, alle scuole, agli enti locali e a tutti gli operatori del terzo settore. Un bell’esempio di come, con il contributo di tutti, si possono dare risposte innovative costruendo una solida rete di protezione intorno alle vittime di violenza.

Ogni forma di violenza che colpisce le persone più deboli è una ferita aperta che riguarda tutta la comunità in cui viviamo». All’evento conclusivo dei corsi di formazione sono intervenuti, oltre all’Amministrazione Comunale, il Direttore Generale della Asl Roma 6 Narciso Mostarda, la Responsabile dei Servizi Sociali del Comune di Albano Laziale Margherita Camarda, il Presidente del Tribunale Ordinario di Velletri Mariella Roberti, Francesco Prete per la Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Velletri, Tullia Monteleone per la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, il Tenente Colonnello della Compagnia dei Carabinieri di Frascati Stefano Cotugno e il Vice Questore del Commissariato di Albano Laziale Augusto Pallante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*