Boxe Latina: Battisti, amaro ritorno sul ring

Amaro ritorno sul ring per Riccardo “Binario” Battisti, sconfitto per kot dopo 2’30’’ della prima ripresa dall’italo-albanese Arblin Kaba della scuderia bolognese Boxe Le Torri.

boxe latina
Battisti vs Kaba (foto Jolly Barone)

Contratto sul ring, il pugile della Boxe Latina è apparso subito in difficoltà nel mettere in pratica la sua proverbiale boxe propositiva, avendo davanti un avversario attentissimo nell’aspettare il primo momento utile per agire.

Un gancio destro di Kaba dopo quasi due minuti fa la differenza. Battisti si rialza prontamente, annulla il conteggio, ma non ha il tempo di riordinare le idee.

Subito un altro conteggio, l’ultimo, perché alla successiva combinazione in serie di Kaba, l’arbitro dice che può bastare così.

Il boxeur setino ha affidato ai social il commento post match: “Purtroppo è andata male, ma la colpa la posso dare solo a me stesso. Per salire sul ring non devi stare bene solo fisicamente, ma devi avere anche la consapevolezza di poter andare giù, come è accaduto a me. Mi dispiace per tutti i tifosi che si aspettavano un altro tipo di match, ma anche questo fa parte del gioco. Ora mi prendo un po’ di tempo per capire gli errori e ritorneremo più forti di prima …”.

Nei dilettanti invece, Riccardo Mazzocchi, categoria 75 kg, si è imposto ai punti sul Michel Monteiro (Rignano Boxing Club). Prestazione convincente e verdetto che rispecchia l’andamento dei tre round.  Per Mazzocchi è la quarta vittoria in carriera.  Il mal di schiena ha invece bloccato Matteo Conti (Elite, 69 kg) alla vigilia del match con Matteo Filone, della Boxe Frosinone.

LA SERATA

E’ stato il Parco Oasi, nel cuore storico di Terracina, ad ospitare l’arena della Boxe Sotto Le Stelle, riunione mista organizzata dalla società di Acilia de Il Gladiatore Boxe Academy dei maestri Stefano Vagni e Pasquale Milone, e Idea 10 Eventi di Terracina, con Gigino Di Fonsi.

Bella la location, ottima la risposta di pubblico.

Apertura dedicata ai dilettanti.  Cinque gli incontri. Match iniziale al femminile finito in parità, tra Claudia Capuani e Melissa Gemini, quindi tre vittorie ai punti (ha destato polemiche il verdetto a favore di Francesco Giovagnoli della Boxe Academy  su Rayen Marzoguky del Circolo Pugilistico Terracinese Dante Venturi) ed un no contest nel match Elite, 69 kg, tra Marco Castellucci della Boxe Academy e Antonio Conforto della Boxe Priverno.

I PROFESSIONISTI

La riunione è salita di tono sulle note del tenore Francesco Malapena e il “Nessun dorma”  della Turandot di Puccini. Quindi passerella per i campioni del momento, tra tintoli confermati, conquistati e da conquistare: Emanuele Blandamura, Vincenzo Bevilacqua, Mauro Forte, Pasquale Di Silvio e Manuel Ernesti.

Tre i match professionistici, da sei round.  Primo incontro, Superwelter, tra Mirco Marchetti, cisternese dalla Phoenix Gym, e Federico Cerelli, ceccanese della Pugilistica Barrale. La vittoria ai punti è andata a Cerelli, per il quinto sigillo nei prof.

Secondo match Supermedi. Giuliano Natalizi di Acilia opposto  all’italo moldavo Pavel Zgurean della Boxe Le Torri.  Al termine delle sei riprese ha prevalso Giuliano Natalizi.

Poi il già citato match tra Battisti e Kaba. Kaba e Cerelli sono stati anche premiato come migliori pugili della serata.

RISULTATI

DILETTANTI

70 kg     Capuani (Barrale) e Melissa (Fanum Viterbo) parità

63 kg     Giovagnoli (Academy) b. Marzoguky (Venturi) p. 3

52 kg     Colantoni (Academy) b. Mustafay (Le Torri) p. 3

75 kg     Mazzocchi (Boxe Latina) b. Monteiro (Rignano) p. 3

69 kg     Castellucci (Academy) e Conforto (Boxe Priverno) NC

 

PROFESSIONISTI

Superwelter      Cerelli (Barrale) b. Marchetti (Phoenix Gym) p. 6

Supermedi                         Natalizi (Academy) b. Zgurean (Le Torri) p. 6

Welter                 Kaba (Le Torri) b. Battisti (Boxe Latina) kot 1