I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle visitano il carcere di Velletri; scettico il sindacato UGL Polizia Penitenziaria

Nella mattinata del 05.07.2017 i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Gianluca Perilli e Valentina Corrado accompagnati  dai loro collaboratori hanno fatto visita al Penitenziario di Velletri per constatare di persona le condizioni in cui si trova il carcere.

carcere casa circondariale psicologo detenuti ministroSono stati accolti dal Direttore del Carcere Maria Donata Iannantuono  e dal Vice Comandante Sostituto Commissario Domenico Rinaldi. A darne notizia è il Sindacalista dell’ Ugl Polizia Penitenziaria Carmine Olanda. “Come sindacato – commenta Olanda – ci auguriamo che i consiglieri del M5S non siano venuti nel Penitenziario a fare una semplice sfilata di moda come si usa fare in genere, da parte della classe politica, quando c’è aria di elezioni, ma a raccogliere tutte quelle problematiche che da anni noi lamentiamo a gran voce.

In occasione di questa visita, vorremmo ricordare ai consiglieri del M5S  – continua Olanda – alcune problematiche da noi denunciate da tempo, come: al nuovo Padiglione “D” il servizio sanitario per i detenuti non è presente h24;  Il Repartino Psichiatrico ancora chiuso; I detenuti malati di mente vengono gestiti nelle sezioni comuni dal Personale di Polizia; La carenza di Agenti ammonta a 77 unità e il piano ferie estivo degli Agenti non è esposto e non si hanno garanzie sulla pianificazione delle ferie chieste dal personale in tempo utile per le vacanze estive.

Più che una semplice visita – conclude il sindacalista – ci auguriamo che i Consiglieri Regionali del M5S portino ai loro Parlamentari almeno queste problematiche esposte, al fine di interrogare il Ministro Orlando sulle possibili soluzioni da adottare in merito.

A noi come sindacato Ugl Polizia Penitenziaria piacciono i fatti concreti, odiamo le chiacchiere, le promesse e le sfilate di moda in carcere, pertanto aspettiamo con ansia gli sviluppi di questa visita accurata dei Consiglieri Regionali del M5S“.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*