Dermatologia e salute: al via la decima edizione dell’ACNEday

Tre giorni all’insegna della salute e della ricerca scientifica: la decima edizione dell’ACNEday, il meeting di dermatologia che si terrà a Roma dal 13 al 15 ottobre, si presenta con un programma pieno di incontri e iniziative. Unico comune denominatore: la pelle e tutte le cure necessarie per mantenerla sana, bella e protetta da malattie che spesso si tende a sottovalutare come semplici inestetismi.

Nella splendida cornice dello Sheraton Parco de’ Medici di Roma, si discuterà di studi clinici, biomolecolari e genetici, nel tentativo di trovare un fattore eziopatogenetico comune nelle varie manifestazioni della sindrome acneica e di altre malattie infiammatorie associate, come la rosacea, l’idrosadenite suppurativa e altre.

I professori della Sapienza e i loro ospiti internazionali parleranno e si confronteranno sull’importanza di adottare nuove terapie costruite su misura sul paziente colpito da acne, sul ruolo dell’alimentazione come fattore scatenante, ma anche sulla crescente importanza che sta assumendo la psicodermatologia, un settore ancora spesso messo da parte.

dermatologia saluteMa l’ACNEday non sarà solo questo. Il convegno, fittissimo di eventi, tratterà inoltre di algoritmi terapeutici, di efficacia e sicurezza a lungo termine, nonché della dermocosmesi vista come terapia di supporto. Il dermatologo, nella visione degli organizzatori dell’ACNEday, assume il ruolo specifico di figura di riferimento per paziente, guidandolo nel percorso di cura e facendo anche da punto di contatto con tutti gli altri specialisti, non solo dermatologi quindi, coinvolti nel management integrato della patologia.

La manifestazione diventa quindi il luogo ideale per parlare non solo della malattia in sé, ma anche di tutto quello che vi ruota attorno e di tutti quei fattori necessari per una perfetta riabilitazione e per un trattamento completo al 100%.

Il giorno di apertura, il presidente onorario prof. Stefano Calvieri, dell’Università Sapienza di Roma, e il presidente prof.ssa Concetta Potenza, del Polo Pontino della Sapienza, accoglieranno e introdurranno i vari comitati scientifici e gli ospiti italiani e stranieri che si confronteranno nei due giorni successivi. Venerdì 15 ad intervenire sarà invece il Ministro della salute Beatrice Lorenzin, accompagnata da altri rappresentanti del mondo delle istituzioni e della sanità.

La tavola rotonda che si terrà durante questo incontro sarà di fondamentale importanza per capire in che modo agire per sfruttare la meglio la sinergia tra istituzioni e scienza, alla ricerca di quei risultati richiesti da lungo tempo dai pazienti di tutta Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*