Mercato: i movimenti in entrata

È stata una settimana intensa per il mercato del Città di Ciampino, con una serie di arrivi che hanno iniziato a delineare il volto della squadra che si troverà a guidare Mirko Granieri. Nonostante il caldo, infatti, il DG Moroncelli e il DS Mirra stanno lavorando senza sosta al fianco del presidente Cececotto per allestire una rosa competitiva e riscattare l’ultima stagione non di certo soddisfacente.
Ciampino mercato“Perdere non piace a nessuno”, ha dichiarato Antonio Paolo Cececotto, ma al nostro primo campionato di D siamo stati fagocitati da una serie di difficoltà delle quali abbiamo ampiamente parlato. Archiviamo la scorsa stagione e ripartiamo con tanta voglia di far bene, nonostante si sentano tante voci che ci vorrebbero morti e sepolti. A noi le chiacchiere piacciono poco, preferiamo che a parlare siano i fatti, e i primi movimenti del mercato in entrata credo possano dimostrare che il Città di Ciampino arriverà ai nastri di partenza con la voglia di far bene”.
A partire da Alessandro Pedrocchi, esterno classe 87 che a Ciampino ha compiuto il doppio salto dalla Promozione alla D e torna a casa dopo la felice parentesi alla Cavese (con cui ha conquistato la promozione in Eccellenza), il vero grande colpo della dirigenza aeroportuale. L’esterno con il vizio del gol infatti rappresenta una vera garanzia, come dimostrano i risultati ottenuti in carriera. A Pedrocchi va ad aggiungersi Marco Castellano, fortemente cercato da mister Granieri che ben ne conosce l’affidabilità. Abile ad attaccare gli spazi e a creare assist per i compagni, l’intermedio ex Valle del Tevere in passato ha vestito le maglie “pesanti” di Sora, Rieti (con i rossoblu ha conquistato il salto dall’Eccellenza alla serie D, attraverso un ripescaggio) e Artena (10 i gol all’attivo per lui), per poi passare poi alla Valle del Tevere, dove ha giocato lo scorso anno.
A completare il quadro degli over c’è Mattia Fiore, terzino sinistro con licenza di offendere lo scorso anno alla Pro Calcio Tor Sapienza, che già la scorsa estate sembrava essere vicino al City.
Da non sottovalutare, però, gli innesti nel gruppo degli under. Con Niko Pellegrini, difensore classe 98 che lo scorso anno ha vestito la maglia della Nuova Tor Tre Teste, Edoardo Mazzon, difensore classe 99 duttile e imponente che può giocare sia da centrale che da terzino destro, e Alessandro Petrucci, portiere classe 2000 pronto a misurarsi con il calcio dei grandi dopo aver fatto tutta la trafila del settore giovanile nell’Atletico 2000.
Il City è vivo e pronto a misurarsi con l’Eccellenza, e non finisce qui…

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*