Velletri, approvati i debiti fuori bilancio dal Consiglio Comunale

Un Consiglio Comunale di vitale importanza quello svoltosi ieri, in seconda seduta, nella città di Velletri, che fra svariati ordini del giorno ha affrontato un problema di non poco conto per la città: quello dei debiti fuori bilancio. Per i profani, questi debiti sono delle insolvenze legali che l’Amministrazione ha accumulato durante la sua gestione, perlopiù derivanti da ricorsi e spese legali perse, assestamenti di bilancio e Statuti delle Partecipate.

Velletri ConsiglioI debiti sono stati approvati dal Consiglio Comunale in maggioranza; astenuto il Centro-Destra, che ha abbandonato l’aula nel momento della votazione. Contrari SPV e M5S, che hanno dato voto negativo a riguardo. Il Movimento 5 Stelle in particolare, rappresentato dal Consigliere Paolo Trenta, ha presentato degli emendamenti sostanziali riguardanti lo Statuto delle società partecipate(ad esempio VolscA Ambiente SPA), i quali prevedono un controllo di tali  società da parte dell’ente, che in quanto controllore andrebbe così a trattare la società partecipata come fosse un servizio dell’ente stesso.

Non sono mancate le critiche, sopratutto sui social, rivolte al M5S, accusato di aver difatto sostenuto il PD mantendo il numero legale del Consiglio. Smentisce categoricamente a riguardo il Consigliere Paolo Trenta “In seconda convocazione il numero minimo è 1/3 del consiglio ovvero 8 ed il PD era presente da 10 a 12“.

Una dato che si può evincere è certo questo: tali debiti dovranno certo essere soluti, ed a pagare saranno i contribuenti, ossia i cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*