Con il Pro Roma il City scalda le polveri

Nella seconda amichevole stagionale il Città di Ciampino ne fa sette al Pro Roma di mister Damiani, trascinato da un reparto offensivo spumeggiante che fa letteralmente impazzire la difesa avversaria. Tripletta di Pedrocchi, un gol a testa per Fischetti, Damiani e Castellano, con il sigillo finale di Giampietro (anche espulso negli ultimi minuti dell’incontro), a testimonianza di una squadra in crescita che ha mostrato netti miglioramenti rispetto alla precedente uscita.
Pro amichevoleAl termine della gara, sorride Alessandro Pedrocchi, che stringe il pallone tra le mani come a volerlo portare a casa dopo la tripletta con cui ha steso il Pro Roma: “Al di là dei gol e del calcio di rigore conquistato”, commenta, “la cosa più importante è che stiamo crescendo a livello di forma fisica e davanti iniziamo a girare nel modo giusto, ad affinare l’intesa e a giocare come vuole il mister. Qui ci sono giocatori di una categoria superiore e sono convinto che potremo far bene. Dobbiamo ancora migliorare molto perché il mister ci ha chiesto di giocare alti e di puntare sul pressing e sull’aggressività, e oggi tutto questo non si è visto un granché. Abbiamo alle spalle due sole settimane di lavoro e tanta strada da fare, perché questo sarà un campionato difficile: non partiamo da favoriti ma potremo dire la nostra. Personalmente sono contento di essere tornato, ho trovato una società cresciuta dal punto di vista della professionalità e sono certo che potremo crescere ancora”.
Per uno che torna, c’è chi ha scelto di rimanere: come Luca Damiani, altra spina nel fianco della difesa avversaria nella gara contro il Pro Roma. “Nonostante i carichi di lavoro importanti che abbiamo sulle gambe oggi siamo riusciti a fare una buona prestazione, a parte qualche sbavatura sulla quale dovremo lavorare. Sono certo che pian piano, con il miglioramento della condizione fisica, il resto verrà da sè. In attacco ci troviamo bene, ci cerchiamo tanto anche allo scopo di non dare punti di riferimento agli avversari e di far male appena possibile: con il tempo troveremo i giusti automatismi e sono certo che potremo toglierci delle belle soddisfazioni”.
A completare il tridente non poteva mancare Andrea Fischetti, un altro dei confermati rispetto allo scorso anno. Qualità e quantità al servizio del gruppo, già contro il Pro Roma Andrea ha dimostrato di essere una pedina fondamentale di questo City. “Rispetto alla scorsa stagione mi trovo ad avere molta libertà di movimento, perché con questo modulo parto come riferimento centrale del reparto offensivo, è vero, ma ho la possibilità di svariare per il campo. Ció mi permette di servire i compagni e di calciare spesso e volentieri in porta, esaltando quelle che sono le mie caratteristiche: colgo infatti l’occasione per ringraziare il mister di questa ‘libertà’ della quale godo in campo, sperando di ripagare la sua fiducia con i fatti. In estate ho avuto diverse richieste, stavo per chiudere con una squadra di D dopo aver avuto contatti precedenti con un club di Lega Pro, ma quando ho sentito che il gruppo si stava riformando e che molti ragazzi sarebbero rimasti anche in Eccellenza non ci ho pensato due volte a restare. Oggi sono pienamente soddisfatto della mia scelta, e non lo dico solo perché non potrei dire nulla di diverso in una dichiarazione ufficiale ma perché sono legato a questa società. Stiamo lavorando bene, tutti ci alleniamo nel modo migliore ogni giorno e siamo uniti verso un unico obiettivo che è quello di far bene e di far divertire chi vorrà venire a vederci la domenica”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*