Ecco il bilancio al termine dell’Anfiteatro Festival di Albano

“Il Lago dei Cigni” di Ciajkovskij, uno fra i balletti più conosciuti del repertorio classico, presentato da una delle migliori compagnie di danza italiane, quella diretta dal Maestro Raffaele Paganini, ha chiuso la sesta edizione dell’Anfiteatro Festival, a cura dell’Assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo del Comune di Albano Laziale in collaborazione con Europa Musica. Dodici serate di spettacoli dal vivo con oltre cinquemila spettatori complessivi.

anfiteatro festival albano

Dati rilevanti, a testimonianza che l’Anfiteatro Festival è divenuto un appuntamento gradito da pubblico e critica, punto fisso del cartellone delle iniziative culturali della città di Albano Laziale e dell’intero territorio Castelli Romani.

Il Sindaco Nicola Marini ha commentato: «Abbiamo assistito a tre settimane di grandi serate con esibizioni emozionanti di artisti di livello, all’insegna della grande varietà di spettacoli. C’è stato spazio per la musica classica, moderna ed etnica; per il teatro; per il balletto e  per l’opera. Molto apprezzata la rappresentazione della Tosca di Giacomo Puccini. Siamo molto soddisfatti che l’Anfiteatro Festival abbia confermato il successo delle scorse edizioni. Voglio pertanto ringraziare la produzione curata da Europa Musica, il Direttore Artistico Maestro Renzo Renzi, l’Ufficio Cultura del nostro Comune e i Consiglieri comunali Anna Di Baldo e Vincenzo Santoro. Eventi come l’Anfiteatro Festival contribuiscono alla crescita di immagine della nostra città, con positive ripercussioni sulla capacità di attrarre nuove persone».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*