Cani randagi: il Comune di Velletri li combatte con una massiccia campagna di sterilizzazione

Il Comune di Velletri rende noto che, in ossequio al progetto denominato ”

Piano di controllo delle nascite attraverso la sterilizzazione dei cani randagi vaganti e/o a rischio di riproduzione incontrollata” approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 267 del 30.12.2015, l’Amministrazione comunale intende promuovere una campagna di sterilizzazione.

 

campagna sterilizzazone cani velletriLo scopo è quello di ridurre il fenomeno del randagismo canino nel territorio comunale, tramite il controllo delle nascite attraverso la sterilizzazione dei cani randagi e di proprietà a rischio di riproduzione incontrollata. L’Amministrazione comunale – Servizio Tutela Diritti Animali, intende conferire ad un medico veterinario libero professionista, per il servizio di sterilizzazione di cani randagi vaganti sul territorio comunale, l’incarico professionale di assistenza veterinaria per la sterilizzazione. A seguire, tutte le informazioni utili per partecipare al bando:

 

Gli interessati, in possesso di idonea abilitazione professionale ed esperienza lavorativa di almeno cinque anni, dovranno far pervenire a questo Ente la propria candidatura con allegata certificazione entro le ore 12,00 del giorno 14.11.2016 indicando sulla domanda: “SERVIZIO DI STERILIZZAZIONE DEI CANI RANDAGI VAGANTI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI VELLETRI” L’autocertificazione, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, dovrà contenere obbligatoriamente i seguenti dati: a) Luogo, data di nascita ed indirizzo di residenza; b) Data e numero di iscrizione all’Ordine dei Medici Veterinari; c) Assicurazione per le responsabilità civile e professionale; d) Curriculum vitae; e) Dichiarazione di presa visione del Piano di controllo delle nascite attraverso la sterilizzazione dei cani randagi vaganti e/o a rischio di riproduzione incontrollata, approvato con Delibera di G.C. n. 267 del 30.12.2015. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO E COSTI L’intervento di sterilizzazione dovrà essere eseguito obbligatoriamente presso la sala chirurgica del canile comunale, nei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 09,00 alle ore 13,00. Il medico veterinario si assume i seguenti obblighi: – eseguire l’intervento di sterilizzazione chirurgica con utilizzo di anestesia gassosa; – eseguire l’assistenza sanitaria post operatoria con il costo delle medicine; – effettuare, qualora si rendesse necessario, la degenza post-operatoria dell’animale sterilizzato presso la propria struttura, con il trasporto a proprio carico; A giudizio insindacabile del medico veterinario, verranno eseguite le segueni analisi pre operatorie: – EMOCROMO CON FORMULA; – BUN; – CREA; – AST; – ALT; – FOSFATASI. A giudizio insindacabile del medico veterinario, verrà eseguito il test della leishmaniosi. Al termine dell’intervento dovranno essere compilati gli appositi modelli forniti dal Servizio Tutela Diritti Animali ed approvati con la citata Deliberazione n. 267/2015. L’identificazione del cane dovrà avvenire obbligatoriamente tramite inoculazione sottocutanea del microchip contenente il codice identificativo. L’incarico verrà conferito per la realizzazione del progetto di sterilizzazione finanziato dall’Amministrazione comunale di Velletri, che si impegna a corrispondere al medico veterniario i seguenti compensi, inclusi I.V.A. ed Enpav, eclusa ritenuta d’acconto: sterilizzazione cane femmina € 100,00 castrazione cane € 100,00 analisi pre operatorie € 50,00 degenza € 30,00/giorno test della leishmaniosi €25,00 per un importo complessivo pari ad € 7.700,00 (oltre I.V.A.) per l’anno 2016 ed € 15.000,00 (oltre I.V.A.) per l’anno 2017. E’ inteso che saranno corrisposti al medico veterinario incaricato, esclusivamente le somme relative agli interventi effettivamente eseguiti e documentati. La fornitura e l’inserimento del microchip rimane a carico del medico veterinario. Il cane verrà intestato al Comune di Velletri, previa compilazione di apposita modulistica fornita dall’Ufficio Diritti Animali; le operazioni di iscrizione all’anagrafe canina rimangono a carico del servizio veterniario A.S.L. Roma 6. La somministrazione di antibiotico a lento rilascio per copertura minima post opertatoria rimane a carico del medico veterinario. Il pagamento delle prestazioni avverrà a norma di legge, dietro formale presentazione di fattura con annesso cerificato di avvenuta sterilizzazione e relativa scheda di iscrizione all’anagrafe canina. La sterilizzazione del cane dovrà, comunque, essere preventivamente autorizzazta dal Servizio Tutela Diritti animali. Il progetto avrà la durata di un 14 mesi, a partire dalla data di conferimento dell’incarico

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*