Frascati, accolta nella giornata di ieri delegazione Sud Corea. L’Assessore alla Cultura Emanuela Bruni:” Incontro rappresenta importante momento di scambio culturale”

Nella giornata di ieri, lunedì 18 settembre, in mattinata, è stata accolta dal Comune di Frascati una delegazione sudcoreana proveniente dalla città di Hwaseong, nel distretto di Frascati ComuneGyeonggi, composta da 10 funzionari pubblici, i quali erano interessati a scoprire i programmi di promozione turistica e culturale della città di Frascati. Il distretto di Gyeonggi è tra i più agricoli della provincia di Seul e si sta aprendo notevolmente al turismo con iniziative culturali. Conoscere la tradizionale culturale di una delle città più famose dei Castelli Romani è di certo un’incentivo per continuare a puntare sul settore turistico. La delegazione è stata accolta nell’Aula Consiliare del Comune dall’Assessore alla Cultura Emanuela Bruni e il Consigliere delegato al Turismo Roberto Gherardi De Candei. I temi affrontati sono stati molti, dalla storia e tradizioni della città allo sport, di cui Frascati vanta molti campioni nazionali ed internazionali; si è fatto un excursus generale su alcuni siti culturali come le famose Ville Tuscolane e i Centri di Ricerca. Al termine dell’incontro la delegazione di Hwaseong ha visitato le Scuderie Aldobrandini, una parte del centro storico, la Cattedrale e la Chiesa del Gesù. Per concludere la delegazione si è recata in visita all’Azienda Agricola Casale Mattia, la quale ha offerto una degustazione gratuita di prodotti tipici locali.

Di seguito le dichiarazioni del Consigliere delegato al Turismo Roberto Gherardi De Candei:”Ho trovato degli interlocutori attenti e interessati alla nostra Città e ai programmi di sviluppo turistico. Il nostro territorio con la sua storia, le tradizioni e i prodotti tipici ha una grande attrattiva e suscita attenzione all’estero”.

Si aggiungono le parole dell’Assessore alla Cultura Emanuela Bruni:”L’incontro con la Delegazione proveniente dalla Provincia di Seul rappresenta un importante momento di scambio culturale nell’ottica di un rilancio sostenibile del territorio come integrazione di storia enogastronomia e turismo”.

Davide Brugnoli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*