Menu Chiudi
Casa e giardino

Pulire il forno dal facilmente: i migliori metodi naturali

pulizia forno

Ti sei mai chiesto come pulire il forno incrostato senza sforzi eccessivi? Scopri 5 consigli infallibili per un forno splendente.


La pulizia del forno può sembrare una sfida insormontabile, ma con i giusti accorgimenti diventa un compito più gestibile. Questo articolo ti guiderà attraverso cinque consigli infallibili per rimuovere il grasso bruciato e mantenere il tuo forno sempre pulito. Scopri come evitare accumuli di sporco, utilizzare metodi naturali e sfruttare al meglio le funzioni del tuo elettrodomestico.

Pulire il forno regolarmente

Una delle chiavi per mantenere il forno pulito è la pulizia regolare. Evitare che lo sporco si accumuli è fondamentale per non dover affrontare una pulizia pesante e faticosa in un’unica sessione. Dopo ogni utilizzo, è utile eseguire una pulizia sommaria per rimuovere residui di cibo e grasso prima che diventino incrostazioni difficili da eliminare.

Quando il forno è ancora tiepido, passa una spugna umida sulle superfici interne per rimuovere i residui freschi. Questo semplice gesto ti aiuterà a prevenire la formazione di macchie persistenti e cattivi odori. Se lasci accumulare lo sporco, infatti, sarà necessario un maggiore sforzo e l’uso di prodotti più aggressivi per pulirlo.


Un altro consiglio utile è quello di utilizzare tappetini in silicone o fogli di alluminio per coprire il fondo del forno. Questi accessori sono facilmente rimovibili e lavabili, e aiutano a raccogliere le briciole e il grasso, mantenendo la superficie del forno più pulita. Inoltre, ricorda di pulire regolarmente le griglie e i vassoi: immergili in acqua calda e sapone, e utilizza una spugna abrasiva per rimuovere i residui di cibo.

Sfruttare le funzioni di pulizia del forno

Molti forni moderni sono dotati di funzioni di autopulizia che possono rendere la manutenzione molto più semplice. Se il tuo forno dispone di una funzione idrolitica o pirolitica, sfruttala per facilitare la pulizia.


La funzione idrolitica prevede di inserire dell’acqua nella cavità del forno e avviarla. Il calore generato durante il processo di autopulizia trasformerà l’acqua in vapore, ammorbidendo il grasso e i residui incrostati. Una volta terminato il ciclo, sarà molto più facile rimuovere lo sporco con una semplice passata di spugna.

Utilizzare gli strumenti giusti

Per una pulizia del forno efficace, è importante avere a disposizione gli strumenti giusti. Spugne abrasive, spatoline per raggiungere gli angoli più difficili, panni in microfibra e detergenti specifici o naturali sono indispensabili per un risultato ottimale.

Prima di iniziare, assicurati di avere tutto l’occorrente a portata di mano. Le spugne abrasive sono ideali per rimuovere le incrostazioni più ostinate, mentre le spatoline ti permettono di pulire gli angoli e le cavità del forno. I panni in microfibra sono perfetti per il risciacquo e per asciugare le superfici senza lasciare aloni.

Ammorbidire le incrostazioni con acqua e aceto

Un metodo naturale ed efficace per ammorbidire le incrostazioni è l’uso di acqua e aceto. Questo trucco ti permetterà di ridurre notevolmente lo sforzo necessario per pulire il forno.


Porta il forno a una temperatura di almeno 150 gradi, poi spegnilo e inserisci al suo interno una pentola d’acqua con un bicchiere d’aceto. Lascia agire i vapori per circa mezz’ora o fino a un’ora. Questo processo aiuterà ad ammorbidire il grasso e le incrostazioni, rendendoli più facili da rimuovere con una spugna.

Usare il bicarbonato per pulire il forno

Se preferisci evitare l’uso di prodotti chimici, il bicarbonato di sodio è una soluzione eccellente per la pulizia del forno. Puoi usarlo in diversi modi per ottenere superfici pulite e brillanti.

Per una pulizia generale, sciogli due cucchiai di bicarbonato in mezzo litro d’acqua e utilizza una spugna imbevuta di questa soluzione per lavare l’interno del forno. In caso di grasso bruciato, crea una pasta con tre parti di bicarbonato e una di acqua, e applicala direttamente sulle incrostazioni. Lascia agire per qualche ora, poi strofina con una spugnetta e risciacqua.

Il bicarbonato non solo è efficace nel rimuovere il grasso, ma è anche un ottimo deodorante naturale. Usalo regolarmente per mantenere il tuo forno fresco e privo di odori sgradevoli. Pulire il forno dal grasso bruciato non deve essere un’impresa titanica. Seguendo questi cinque consigli infallibili, potrai mantenere il tuo forno pulito e funzionante senza troppa fatica.


Come pulire il forno dal grasso incrostato

Ricorda di eseguire una pulizia regolare, sfruttare le funzioni di autopulizia del tuo elettrodomestico, utilizzare gli strumenti giusti, ammorbidire le incrostazioni con acqua e aceto e ricorrere al bicarbonato per una pulizia naturale ed efficace. Con questi semplici accorgimenti, il tuo forno sarà sempre pronto per le tue ricette preferite.

foto © stock.adobe


Segui Castelli News su


GUARDA ANCHE