Menu Chiudi
Piante e fiori

Innesto del limone: quando farlo e quali metodi utilizzare

innesto pianta di limone

Vuoi scoprire come ottenere piante di limone più resistenti e produttive? L’innesto del limone è la tecnica giusta per te. Impara quando farlo e quali metodi utilizzare per avere successo.


L’innesto del limone è una pratica fondamentale per chi desidera coltivare agrumi robusti e sani. In questo articolo, esploreremo il periodo migliore per innestare il limone e le tecniche più efficaci. Scopriremo come preparare le piante e quali sono i passaggi essenziali per un innesto di successo. Se segui questi consigli, otterrai risultati sorprendenti.

Il periodo ideale per l’innesto del limone

La primavera è il momento migliore per innestare gli agrumi, compresi i limoni. Questo periodo va da aprile a fine agosto e permette alle piante di crescere in un ambiente favorevole. Tuttavia, è cruciale pianificare l’innesto con almeno un anno di anticipo. Questo permette di preparare sia la pianta da innestare che il portainnesto in modo ottimale.

Il motivo per cui la primavera è il periodo ideale è legato alla ripresa vegetativa delle piante. Durante questa stagione, le piante sono in piena crescita e l’innesto ha maggiori possibilità di successo. La preparazione anticipata consiste nel selezionare un portainnesto sano e vigoroso e una marza ben sviluppata.


L’innesto consiste nel combinare due parti di piante diverse: il portainnesto, che fornisce l’apparato radicale, e la marza, che svilupperà la chioma. È fondamentale che entrambe le parti siano in ottime condizioni per garantire un attecchimento sicuro e una crescita vigorosa. La compatibilità tra marza e portainnesto è essenziale e dovrebbe essere verificata con attenzione.

Pianificare l’innesto con anticipo permette di monitorare la salute delle piante e di fare eventuali trattamenti preventivi contro malattie e parassiti. Inoltre, consente di effettuare una corretta potatura, preparando la pianta da innestare a ricevere la nuova marza. Un portainnesto ben curato, infatti, offre maggiori probabilità di successo e una crescita più rapida della pianta innestata.


Tecniche di innesto del limone

Esistono diverse tecniche di innesto che puoi utilizzare per il limone, ognuna con i suoi vantaggi specifici. Vediamo le più comuni e come eseguirle correttamente.

Innesto a intarsio laterale

L’innesto a intarsio laterale è particolarmente adatto per gli alberi ornamentali, ma funziona bene anche per i limoni. Questa tecnica va eseguita prima che arrivi il bel tempo, quindi a metà o fine inverno, quando gli alberi sono in letargo. Per iniziare, devi selezionare un getto giovane di un anno da inserire lateralmente sul portainnesto scelto l’anno precedente in autunno.

Per aumentare le probabilità di successo, metti la pianta portainnesto in una serra fredda circa venti giorni prima dell’innesto. Questo passaggio aiuta a forzare la crescita. È essenziale che il diametro della marza e del portainnesto sia simile per garantire un buon attecchimento. Dopo aver effettuato i tagli, unisci immediatamente le parti e applica della cera per prevenire la disidratazione.

Se dopo alcune settimane noti un gonfiore nella gemma, significa che l’innesto sta funzionando. Questo segnale indica una ripresa vegetativa della pianta innestata e ti conferma che l’operazione è riuscita.


Innesto a gemma

L’innesto a gemma, noto anche come innesto a scudetto, è un’altra tecnica molto usata per i limoni. Questa tecnica prevede l’uso di una marza con una gemma pulita e senza getti da fiore. Il portainnesto, in questo caso, deve essere coltivato in terra e non in vaso.

La procedura è simile a quella dell’innesto a intarsio laterale, con l’importante differenza che la gemma viene inserita in una piccola incisione fatta sul portainnesto. È cruciale che entrambe le parti abbiano un diametro simile per facilitare l’attecchimento.

Dopo aver effettuato l’innesto, la pianta deve essere mantenuta in condizioni ottimali, evitando stress idrici e garantendo una corretta esposizione alla luce. Anche in questo caso, l’applicazione di cera sulle parti tagliate aiuta a prevenire la disidratazione e favorisce la guarigione dei tessuti.

Altre tecniche di innesto

Esistono altre tecniche di innesto che possono essere utilizzate per i limoni, come l’innesto a spacco terminale e l’innesto a doppio spacco inglese. Queste tecniche richiedono una certa esperienza e precisione, ma offrono ottimi risultati se eseguite correttamente.


Innesto a spacco terminale

L’innesto a spacco terminale è consigliato per i giardinieri più esperti. In questa tecnica, la marza viene inserita nella parte più alta del portainnesto, che è stato tagliato verticalmente per una profondità di circa 3 centimetri. La base della marza deve essere tagliata a forma di cuneo per facilitare l’inserimento.

La scelta delle porzioni da innestare deve essere fatta con un anno di anticipo per conservare correttamente i rami da utilizzare. Una volta inserita la marza, è fondamentale legare bene le parti e applicare della cera per sigillare i tagli. Quando spuntano le prime gemme, significa che l’innesto ha avuto successo.

Innesto a doppio spacco inglese

L’innesto a doppio spacco inglese è una tecnica avanzata che prevede due tagli obliqui sia sulla marza che sul portainnesto. Questa tecnica offre una superficie di contatto maggiore e, di conseguenza, una maggiore probabilità di attecchimento. È ideale per i limoni perché permette una fusione perfetta delle due parti, garantendo una crescita vigorosa.

Per eseguire questo innesto, devi fare due tagli obliqui su entrambi i lati della marza e del portainnesto, quindi unire le parti con precisione. Usa del nastro per innesti per tenere insieme le parti e applica della cera per prevenire la disidratazione.

Suggerimenti finali

Per ottenere i migliori risultati dall’innesto del limone, è essenziale seguire alcune linee guida. Assicurati di lavorare con strumenti puliti e affilati per evitare infezioni e garantire tagli netti. Monitora regolarmente le piante innestate per individuare eventuali problemi e intervenire tempestivamente.

L’innesto del limone può sembrare una tecnica complessa, ma con pratica e attenzione ai dettagli, puoi ottenere piante robuste e produttive. Segui questi consigli e sperimenta le diverse tecniche per trovare quella che funziona meglio per te.

innestare pianta di limone

In conclusione, l’innesto del limone è una pratica gratificante che permette di ottenere piante più resistenti e produttive. Scegli il periodo giusto, prepara con cura le piante e utilizza la tecnica di innesto più adatta alle tue esigenze. Con un po’ di pazienza e dedizione, potrai godere di un raccolto abbondante e di alta qualità.

foto © stock.adobe


Segui Castelli News su


GUARDA ANCHE